La Sicilia è la regione italiana più grande per estensione territoriale,  una terra bellissima e piena di forti contraddizioni.
Sull’entroterra montuoso ominato dai Monti Iblei, sorgono alcune delle più belle cittadine di tutta l’isola. Noto, Modica e Ragusa sono ricche di storia e si distinguono dalle altre per la loro architettura barocca.
Sulla costa, invece, è possibile visitare alcune delle spiagge più belle d’Europa e alcune delle città più antiche del mondo, come Siracusa, che con i suoi splendidi tesori e le sue piazze assolate lascia ogni visitatore senza fiato. Di seguito vi proponiamo un tour di 7 giorni dedicato alla scoperta della costa est dell’isola: partenza da Ragusa per ammirare le bellezze di una terra magica e indimenticabile. 

RAGUSA
Ragusa è uno dei gioielli del barocco siciliano e una città dalla doppia anima: Ragusa Superiore, detta anche città nuova, ha un cuore frenetico e moderno, mentre Ragusa Ibla incanta il viaggiatore con il suo centro storico, i suoi vicoli e gli edifici barocchi.
La ragione di questa sua dualità risale al 1693, quando fu colpita da un fortissimo terremoto, che rase al suolo la maggior parte degli edifici, oltre a causare ingenti perdite tra la popolazione. Dopo il sisma, la città fu ricostruita e divisa in due zone: Ragusa Superiore e Ragusa Ibla.

Il nostro tour parte da Ragusa Ibla, con una visita al Giardino Ibleo, il polmone verde della città ed è un giardino del tutto particolare nel suo genere. Al suo interno si possono ammirare non solo piante mediterranee ed esotiche, ma anche tre chiese: San Domenico, San Giacomo e la Chiesa dei Cappuccini; inoltre questo giardino, offre un vero e proprio balcone panoramico sulla sottostante Valle dell’Irminio: uno spettacolo.
Se volete ammirare questo splendore naturale o anche solo sfuggire al caldo delle giornate estive, questo è il posto che fa per voi. 

Una tappa imperdibile è sicuramente Il Duomo di San Giorgio: tripudio del Barocco siciliano. E’ un edificio maestoso, ispirato al Pantheon di Parigi. La cupola è alta ben 43 metri e sorretta da 16 colonne. E’ stato costruito nella parte alta di Piazza Duomo e per raggiungere l’entrata bisogna salire 54 gradini, ma la vista sulla piazza sottostante è eccezionale.

Dopo la chiesa di San Giorgio, potete procedere con una passeggiata in  Piazza Duomo che è è la piazza principale di Ragusa Ibla. Da qui portano tutti i vicoletti labirintici della città, per cui se vi volete perdere nelle stradine laterali, che offrono degli scorci fotografici stupendi, non vi preoccupate: tutte le strade riportano al centro. Su Piazza Duomo si affacciano imponenti edifici in stile barocco: tra i tanti, sicuramente la Chiesa di San Giuseppe vale la pena di essere vista soprattutto  per i suoi colori.

SIRACUSA
Siracusa era la città più grande del mondo antico, persino più grande di Atene.
Oggi Siracusa conserva il fascino di una bellezza senza tempo: antiche rovine sorgono tra ristoranti e negozi e i suoi spettacolari edifici barocchi si specchiano su una mare turchese e cristallino.
Da non perdere assolutamente è il Parco archeologico delle Neapolis che si trova a circa 2 km dal centro città. Tra le altre meraviglie che offre, sicuramente l’antico anfiteatro, che è il terzo in ordine di grandezza dopo il Colosseo e l’Arena di Verona
Un’esperienza surreale è quella che vi può offrire la vista all’interno dell’Orecchio di Dioniso in cui potrete urlare e sentire questa grotta amplificare il suono della vostra voce fino a 16 volte. SI tratta di una grotta artificiale che si trova nell’antica cava di pietra detta latomia del Paradiso, sotto il Teatro Greco di Siracusa, uno dei meglio conservati al mondo, ancora oggi vengono organizzate rappresentazioni teatrali, in cui potete immaginare antichi spettacoli e combattimenti seduti sulle gradinate.
Per concludere la vista di Siracusa è immancabile una passeggiata ad Ortigia, il piccolo isolotto parte della città di Siracusa in cui sorge il maestoso Duomo di Siracusa interamente realizzato in marmo bianco. 

NOTO
Noto vanta uno dei centri storici più belli di tutta Italia e non a caso è stato inserito tra i patrimoni mondiali tutelati dall’UNESCO. Entrare in città attraversando la Porta Reale, un imponente arco di trionfo realizzato per il Re delle Due Sicilie, è un’esperienza surreale. Subito dopo, vi suggeriamo di visitare l’ex Convento delle Benedettine e, dalla terrazza panoramica, ammirare la città dall’alto.
Imperdibile anche la Cattedrale e i suoi magnifici interni in cui moltissimi artisti hanno lasciato traccia del loro passaggio. gli interni della Cattedrale
Nelle vicinanze di Noto, un posto imperdibile in cui godersi momenti di estremo relax, è la Riserva Naturale di Vendicari, che offre alcune delle spiagge più belle ed incontaminate di tutta la costa.

TAORMINA E MARZAMEMI 

Taormina è uno dei luoghi più conosciuti al mondo e a ragione. E’ una città di grande bellezza, situata in una posizione spettacolare, da un lungo il fianco della montagna e dall’altro sul mare. Il cuore di Taormina è colorato da negozi, da genti, da chiese medievali e da meraviglie storiche senza paragoni. Il tutto condito da una vista mozzafiato sull’Etna.

Marzamemi è un piccolo villaggio di pescatori che rimane nel cuore. Rapisce con i suoi colori, con il suo cibo, con il suo mare. E’ uno dei luoghi, se non il luogo più bello, di tutto questo itinerario. Qui è possibile proseguire alla volta di Capo Passero, la punta estrema della Sicilia orientale,  da qui è possibile gustare un indimenticabile aperitivo ammirando il tramonto sul mare.

Fonte: Scoprire Viaggiando