Il 31 ottobre è notoriamente la notte più spaventosa dell’anno animata da maschere terrificanti, dolcetti e scherzetti e feste fino a notte fonda. Per chi è in cerca di un weekend alternativa per festeggiare con un pizzico di adrenalina in più,la nostra soluzione fa decisamente al caso vostro: prenotare un weekend in uno dei castelli infestati da fantasmi e trasformare il proprio soggiorno in un’esperienza a dir poco sorprendente.

Per mettersi alla prova e passare una notte da ghostbuster, vi proponiamo una selezione di antichi castelli e manieri oggi trasformati in hotel e dimore storiche estremamente suggestive.

Castello dal Pozzo – Oleggio Castello 

Fortino della famiglia Visconti sul lago Maggiore qui, nel 1467, la figlia di Alberto Visconti, Barbara, già promessa sposa ad un feudatario del luogo, s’innamorò del giovane capitano Matteo de Grandis. Questi fu allontanato e inviato in Francia e la giovane ne morì di dolore. Di notte, la sua ombra si affaccia alla finestra della torre ed i suoi lamenti strazianti risuonano nei corridoi. Info: castellodalpozzo.com 

Castello Bevilacqua Relais – Bevilacqua, Verona

Guglielmo I Bevilacqua fece costruire questo castello nel 1336 per difendersi dalle potenti signorie degli Estensi e dei Carraresi. Ancora oggi, la sua anima errante vaga per le mura della fortezza per difenderla da qualsiasi minaccia. Info: castellobevilacqua.com

Castello di Sorci – Anghiari

Buono ma dispettoso, lo spettro del capitano di ventura Baldaccio d’Anghiari, si aggira nel castello disturbando le notti dei suoi ospiti. Fa un gran fracasso con la sua armatura, suona il pianoforte e spegne ed accende le luci. Info: castellodisorci.it

Castello Bevilacqua Relais – Bevilacqua, Verona

Guglielmo I Bevilacqua fece costruire questo castello nel 1336 per difendersi dalle potenti signorie degli Estensi e dei Carraresi. Ancora oggi, la sua anima errante vaga per le mura della fortezza per difenderla da qualsiasi minaccia. Info: castellobevilacqua.com

Ostello 7 Santi – Firenze

Un ostello in quello che un tempo era un antico convento fiorentino di fine ‘800. Ad esso sono legate storie di torture che risalgono alla potente famiglia dei Borgia e nella notte si possono udire terrificanti e sinistri lamenti. Info: 7santi.com

Castello di Gropparello – Piacenza

Si racconta che, per punire il tradimento della moglie con il capitano Lancillotto Anguissola, il signore Pietrone da Cagnano, la fece murare viva in una cella sotterranea del castello. Nelle serate di vento, è ancora possibile sentire le urla d’aiuto della donna provenire dalla torre. Info: castellodigropparello.it

Castello Malaspina – Fosdinovo, Massa-Carrara

Un amore contrastato quello di Bianca Maria Aloisia Malaspina. La sua famiglia non vedeva di buon occhio la sua storia con uno stalliere, tanto da uccidere lui e rinchiudere lei nelle segrete del castello. Le fecero compagnia fino alla morte, un cane e un cinghiale, simboli di fedeltà e di ribellione. Nelle notti di luna piena il suo spirito erra per il castello con i suoi fidi animali. Info: castellodifosdinovo.it

Hotel Burchianti – Firenze

Stando ad alcune testimonianze, il fantasma di una donna intenta a lavorare a maglia e lo spettro di una cameriera, che sveglia i visitatori alle prime ore del giorno, infesterebbero l’hotel. Brividi assicurati nella bellissima stanza Fresco con lo stupendo soffitto dipinto, dove, durante la notte, un’entità estranea emette gelidi sospiri sul viso degli ospiti. Info: hotelburchianti.it

Fonte: DOVE CORRIERE