Tra i molti segnali di ripartenza per il turismo, vi è lo stop, dal 15 maggio, alla quarantena per i viaggiatori in ingresso in Italia dai Paesi dell’Unione Europea, Regno Unito e da Israele. È questa la decisione presa al tavolo operativo organizzato dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio e dal ministro della Salute Roberto Speranza in merito alle riaperture ai turisti stranieri per il periodo estivo.

Per evitare il periodo di quarantena sarà sufficiente presentare un certificato di vaccinazione, un tampone con esito negativo oppure un certificato di avvenuta guarigione dal Covid negli ultimi sei mesi. Si tratta, in pratica, delle stesse regole applicate in Italia per gli spostamenti tra regioni in zona rossa o arancione, non gialla.

Dalla riunione dell’8 maggio è inoltre emerso che il Governo sta lavorando per consentire l’accesso in Italia ai cittadini di tutti quei Paesi esteri in cui la vaccinazione ha raggiunto un’elevata diffusione. Si attende quindi la definizione di un parametro al di sopra del quale tutti i residenti di quei Paesi possono entrare in Italia.

Per prepararsi all’arrivo dei cittadini statunitensi verranno potenziati i voli Covid free. L’obiettivo è quello di normalizzare i collegamenti entro la metà di giugno sospendendo la quarantena anche per i turisti americani con l’applicazione degli stessi criteri già in vigore per coloro che entreranno in Italia dall’Europa, Gran Bretagna e Israele.
Infine, l’Italia sta anche lavorando all’implementazione di voli Covid free per Dubai dove, da ottobre, avrà inizio l’Expo.


Lo stop alla quarantena per i Paesi UE e l’implementazione dei Green Pass, sia quello italiano che quello europeo, permetteranno al settore del turismo di ripartire in sicurezza. Soprattutto a fronte dell’imminente inizio della stagione estiva che da sempre ha rappresentato un periodo estremamente importante per l’economia del nostro Paese e per il settore turistico.
Per quanto riguarda i tempi di attivazione del Green Pass, quello italiano entrerà in vigore a partire dal 16 maggio 2021; mentre il Green Pass europeo è previsto per la seconda metà di giugno.