Dopo una lunga giornata al sole, tutto ciò che serve alla pelle è qualche coccola idratante e rinfrescante, perfetta per lenirla e contrastare i radicali liberi.
Vediamo insieme qual è la skincare viso consigliata al mare.

È l’idratazione la chiave per non commettere errori nella skincare estiva e, proprio per questo, una combinazione tra doposole e anti age è la chiave per una skincare viso al mare davvero perfetta. Ogni beauty routine da spiaggia dovrebbe includere un doposole per lenire, rinfrescare e idratare la pelle e un buon anti age che ha un importante scopo: combattere le rughe stimolando la produzione di collagene e il turnover cellulare, nonché riparando i danni provocati dai raggi UV.
Il doposole è il primo e più importante alleato quando si tratta di creare una skincare viso al mare efficace, bastano i prodotti migliori.
Retinolo, ingredienti antiossidanti e vitamine: per scegliere il giusto anti age da mettere in valigia, è sufficiente trovare la formulazione adatta.

Seguire una skincare viso al mare rigorosa è ancora più importante, soprattutto dopo ore trascorse al sole. La pelle infatti tira e ha bisogno di essere rinfrescata, lenita e reidratata.
Un gesto essenziale in qualsiasi skincare viso al mare è certamente mettere il doposole. Dopo una giornata in spiaggia è importantissimo, pur avendo utilizzato una protezione solare adatta. La cute, infatti, ha bisogno di trattamenti specifici per favorire la rigenerazione cutanea e fermare eventuali processi ossidativi.
Proprio per questo motivo, non è sufficiente utilizzare un semplice crema idratante che potrebbe solo riequilibrare la disidratazione,  ma una corretta skincare viso al mare deve prevedere l’applicazione del doposole.
Utilizzato insieme a un buon anti age, potrete tornare serenamente al sole senza temere che la cute non si sia rigenerata completamente. I prodotti da utilizzare dopo l’esposizione, infatti, hanno un’azione non solo idratante, ma anche lenitiva e rinfrescante, pensata appositamente per contrastare tutti gli effetti dei raggi UV.

Ma come regolarsi con l’anti age? Indubbiamente, calmare la pelle arrossata dai raggi solari è fondamentale, soprattutto in caso di scottature o eritemi, ma è importante non rinunciare a formulazioni più specifiche per combattere radicali liberi, macchie cutanee e rughe. 
L’invecchiamento cutaneo, infatti, è una delle principali conseguenze dell’esposizione ai raggi UV e, proprio per questo, una crema con acido ialuronico, retinolo e attivi antiossidanti può essere davvero preziosa quando si tratta di rimpolpare le rughe d’espressione e ridare giovinezza alla pelle.Senza contare che una crema anti rughe è particolarmente utile anche per stimolare la produzione di collagene e il turnover cellulare, caratteristiche perfette per far sì che la pelle si rigeneri dopo il sole. Le creme anti age, poi, hanno grandi proprietà idratanti e nutrienti, l’ideale per combattere la disidratazione dovuta all’esposizione al sole ed evitare di sottolineare le rughe, contrastando dunque fattori come stress, inquinamento e raggi ultravioletti.

Fonte: ClioMakeUp