“Per ogni riccio un capriccio” e chi ha questo tipo di capelli lo sa bene.
La difficoltà nella loro gestione, oltre alla costanza nell’utilizzo di prodotti specifici, sta tutta nell’asciugatura. Basta davvero pochissimo per ritrovarsi con una chioma vittima del temuto effetto crespo e con ricci senza forma e definizione.

Oggi vedremo uno dei metodi per ottenere ricci elastici, ben definiti e morbidi. E soprattutto senza effetto crespo.  

Il diffusore è sicuramente uno dei migliori strumenti per asciugare i capelli ricci, ma da qualche tempo ormai si è fatta strada la tecnica del plopping.
Basta farsi un giro su YouTube per scoprire i vari tutorial di questo metodo molto casalingo che, in poche e semplici mosse, promette di avere ricci ultra definiti scongiurando l’effetto frizz (crespo).
Tutto quello che serve è una vecchia t-shirt di cotone, ancor meglio se a maniche lunghe, e un prodotto di styling ad hoc per i ricci. Dopo aver fatto lo shampoo e tamponato i capelli per togliere l’acqua in eccesso, si applica una mousse o un prodotto di styling per aiutare a dare definizione al riccio. Dopodiché si appoggia la t-shirt di cotone, completamente aperta, su una sedia o sul letto e vi si adagiano le lunghezze rimanendo a testa in giù.
Unica accortezza: fare attenzione che le ciocche e quindi i ricci si pieghino bene su sé stessi. Una volta fatto, si procede a coprire tutta la chioma, fino alla nuca, con la maglietta, creando un turbante che verrà chiuso con le maniche della t-shirt. A questo punto non resta che sollevare la testa e rimanere in attesa.
Secondo alcune scuole di pensiero basta una mezz’ora abbondante, per poi rifinire l’asciugatura con il diffusore. Le più meticolose e pazienti possono tenere il turbante anche tutta la notte e scoprire il risultato al risveglio. A voi la scelta!

Per approfondire le tecniche di asciugatura dei capelli ricci vi suggeriamo alcune Influencer e gruppi Facebook da cui prendere spunto e qualche buon consiglio su come trattare questo tipo di capelli e i prodotti migliori da utilizzare:

Account Instagram Angry CurlProfilo YouTube
Account Instagram Federippi
Gruppo Facebook: Ogni Riccio un Bio Capriccio

Fonte: Vanity Fair