Dopi quasi due anni di stop a causa della pandemia da Coronavirus torna uno degli appuntamenti più fashion dell’anno: Il Met Gala. Organizzato dalla rivista Vogue e ospitato nei suggestivi spazi del Metropolitan Museum di New York riapre le porte alle celebrità e agli stilisti di tutto il mondo. Il tema di quest’anno è In America: A Lexicon Of Fashion”, ossia un tributo alla moda americana. 

Molti sono stati omaggi a personalità del passato e a tematiche sociali di rilievo per gli Stati Uniti: la giovane cantante Billie Eilish, ad esempio, ha ricordato Marilyn Monroe con un caschetto biondo, la modella Kaia Gerber si è ispirata a Bianca Jagger al Met Gala del 1981,  A farsi notare per temi di rilievo sociale c’erano Kim Kardashian, con un abito di Balenciaga nero con tanto di maschera che le copriva completamente il viso, per comunicare la situazione in cui versano molte persone afroamericane nel Paese. Presente anche la deputata Democratica Alexandria Ocasio-Cortez, nota per le sue posizioni socialiste, che ha indossato un commentato abito con lo slogan “Tax the rich”, tassate i ricchi.

Tra le altre personalità Lil Nas X, Jennifer Lopez, Rihanna, Asap Rocky, la poeta Amanda Gorman presenta all’insediamento di Joe Biden. Modelle famose come Gigi Hadid e Kendall Jenner,  attori e attrici, ma anche sportivi: il tuffatore Tom Daley, le tenniste Naomi Osaka e Serena e Venus Williams, la ginnasta Simone Biles e la calciatrice Megan Rapinoe, tra gli altri. 

La mostra dedicata al costume che segue il Gala e che generalmente viene inaugurata la prima domenica di maggio, quest’anno si svilupperà in due fasi. Il Costume Institute, uno dei main sponsor del gala, presenterà la mostra in due parti, “In America: A Lexicon of Fashion” e “In America: An Anthology of Fashion”. La prima aprirà il 18 settembre, in occasione del 75° anniversario del Costume Institute, la seconda il 5 maggio 2022.

Fonte: Il Post