Sono terminati i sedicesimi giochi paralimpici di Tokyo 2021: ultimo appuntamento della rassegna estiva dei grandi eventi sportivi internazionali. Per molti aspetti, un’edizione da record, soprattutto per la nazionale italiana, che si è distinta anche in quest’occasione per talento e vittorie conseguite.

Il medagliere italiano ha collezionato in totale 69 medaglie dall’inizio della competizione paralimpica, posizionandosi nono nella classifica mondiale. Tra i podi conseguiti abbiamo 14 ori, 29 argenti e 26 bronzi. Un’Italia da record.

L’ultima grande soddisfazione ce l’hanno regalata le ragazze dell’atletica che conquistano il podio nella finale dei 100 metri femminili categoria T63, dedicata ad atleti che competono con protesi a un arto.

Il podio azzurro si compone di Ambra Sabatini che conquista l’oro, argento per Martina Caironi e bronzo per Monica Graziana.

Un trio davvero eccezionale. durante le interviste nel post gara le atlete hanno avuto di condividere i momenti di gioia con tifosi e connazionali: “Vincere è bellissimo. Però il podio a tre…era proprio quello che sognavamo” racconta Ambra Sabatini, oro.
“Cinque anni fa avevamo detto che avremmo aspettato la terza”, ha aggiunto Martina Caironi, argento, riferendosi proprio alla compagna di squadra Sabatini. A Rio 2016, infatti, Caironi conquistò l’oro nei 100 metri e Monica Graziana il bronzo. “Siamo state forti. La prova finale, aggiunge Caironi, è stata la pioggia”.

“Io voglio dedicare la mia medaglia a quel Paese che mi ha tolto qualcosa ma in realtà mi ha dato tanto, l’Afghanistan”. Racconta Monica Graziana durante una delle interviste post gara, che fino al 2012 operava in Afghanistan come caporal maggiore dei bersaglieri.

Durante un attacco alla base italiana venne colpita a una gamba dalle schegge di una mina che le provocarono danni all’arteria femorale, dell’intestino e a una mano. Fu poi necessaria l’amputazione della gamba destra.

Anche Marcell Jacobs, oro olimpico nei 100 metri e nella staffetta 4×100 commenta la vittoria delle azzurre “Grazie per avermi fatto emozionare”. Lorenzo Patta, altro azzurro d’oro ,esulta sui social. Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, si è congratulato con Ambra Sabatini, Martina Caironi e Monica Graziana Contrafatto per lo storico risultato che si aggiunge ai tanti successi azzurri che stanno caratterizzando questa edizione e questa estate.

La dedizione, la professionalità e il talento dimostrato dagli atleti italiani è fonte di grande orgoglio e ispirazione per tutto il Paese. Il Presidente del Consiglio riceverà a Palazzo Chigi le tre atlete, insieme a tutti gli altri vincitori, al loro ritorno da Tokyo.

Fonte: Ansa