Il decreto prevede uno spazio di 10 metri quadrati per ogni ombrellone, circa quindi 3 metri tra un ombrellone e l’altro. Nelle spiagge libere, al fine di garantire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone, si suggerisce un addetto alla sorveglianza. Gli stabilimenti dovranno stabilire dei percorsi separati per l’entrata e per l’uscita in spiaggia. Gli spogliatoi, le cabine, le docce e i servizi igienici dovranno essere puliti e disinfettati di frequente e sempre dopo la chiusura degli stabilimenti. I lettini, le sedie a sdraio e gli ombrelloni dovranno essere disinfettati a ogni cambio di persona o nucleo familiare e a fine giornata. Previsti anche punti di distribuzione di prodotti igienizzanti. Potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5 gradi. Il cliente, in caso di febbre e/o sintomi respiratori, sarà invitato a rivolgersi al proprio medico. Vietate le attività sportive di gruppo mentre i tradizionali sport da spiaggia come racchettoni o surf possono essere regolarmente praticati. 

Per ulteriori informazioni visita la pagina del governo o contatta il numero 06 67793848

Per ulteriori info clicca qui o chiama il 1254