Sono stati annunciati i vincitori della sesta edizione dei Diversity Media Awards 2021, gli Oscar dell’inclusione che premiano i contenuti e i personaggi che si sono distinti per una rappresentazione valorizzante della diversità nelle aree di genere e identità di genere, orientamento sessuale e affettivo, etnia, disabilità, età e generazioni.
Il Diversity Media Award è il primo e unico evento europeo dedicato al valore dell’inclusione, che crea un cambiamento positivo sulla società.
I prodotti di intrattenimento e di informazione segnalati durante l’anno per essersi distinti sui temi dell’inclusione, vengono analizzati e valutati da Diversity, grazie al contributo di una commissione di esperti e docenti universitari, in collaborazione con l’Osservatorio di Pavia.

Viene premiato chi racconta le persone e la società in modo inclusivo, permettendo a ciascuno di sentirsi rappresentato. L’obiettivo è quello di creare impatto mediatico parlando di diversità a un numero sempre più alto di persone. L’evento è volto a promuovere nuovi modelli e linee guida, creando riferimenti per costruire una narrazione più inclusiva.

Le categorie in gara premiamo serie e programmi TV, Radio, Film, Pubblicità, Digital, Personaggi e Influencer, vediamo insieme i vincitori di quest’anno: 

PERSONAGGIO DELL’ANNO
Ferragnez – Chiara Ferragni e Fedez

CREATOR DELL’ANNO
Francesco Cicconetti @mehths

MIGLIOR FILM ITALIANO
Ferro (Banijay Italia, Amazon Prime Video – Amazon Prime Video)

MIGLIOR SERIE TV ITALIANA
Skam Italia (TIM Vision, Cross Productions – Netflix)

MIGLIOR SERIE TV STRANIERA
Sex Education (Netflix)

MIGLIOR PROGRAMMA TV
Cartabianca (Rai3)

MIGLIOR CAMPAGNA PUBBLICITARIA
Goodbye Sterotypes, Hello Zerotypes (Zalando)

MIGLIOR PROGRAMMA RADIO
La versione delle due (Rai Radio2)

MIGLIOR PRODOTTO DIGITALE
Revenge Porn e narrazioni problematiche (Carlotta Vagnoli)

MIGLIOR SERIE KIDS
Elena, diventerò presidente (Disney+)

Fonte: Cinema Italiano