Per approfondimenti puoi visitare la pagina del Governo o contatta il numero 06 67793848

Di seguito le risposte del Governo alle domande più frequenti emerse dopo l’ultimo Decreto. Potrò andare a trovare i parenti anziani? Posso spostarmi per turismo? Posso raggiungere i genitori in un’altra città?

Le regole in vigore per Natale e Capodanno sono contenute in un un decreto legge e in un DPCM. In questi due testi si trovano sia le regole generali da seguire a partire dal 4 Dicembre sia le regole specifiche per il periodo delle feste natalizie.

Prima di tutto facciamo chiarezza sul significato di tre termini utilizzati spesso negli ultimi decreti per autorizzare o meno uno spostamento:

  • Residenza
    La residenza è definita giuridicamente come il luogo in cui la persona ha la dimora abituale. La residenza risulta dai registri anagrafici ed è quindi conoscibile in modo preciso e verificabile in ogni momento.
  • Domicilio
    Il domicilio è definito giuridicamente come il luogo in cui una persona ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi. Il domicilio può essere diverso dalla propria residenza.
  • Abitazione
    Il concetto di abitazione non ha una precisa definizione tecnico-giuridica. Ai fini dell’applicazione del dpcm, dunque, l’abitazione va individuata come il luogo dove si abita di fatto, con una certa continuità e stabilità (quindi per periodi continuati, anche se limitati, durante l’anno) o con abituale periodicità e frequenza (per esempio in alcuni giorni della settimana per motivi di lavoro, di studio o per altre esigenze), tuttavia sempre con esclusione delle seconde case utilizzate per le vacanze. In questo secondo gruppo possono essere inseriti, per esempio, tutte le persone che per motivi di lavoro o studio vivono lontani dal proprio coniuge o parnter ma che con regolare frequenza si riusniscono ad esso nella stessa abitazione.

Le regole su spostamenti, aperture dei negozi, ristoranti etc. saranno valide per tutti, a prescindere dal “colore” dell’area in cui si vive o si trovano il negozio o il ristorante?

In questo caso valgono le distinzioni tra area rossa, arancione e gialla approvate nel precedente DPCM

In quali casi è possibile spostarsi nella seconda casa?

  • in area gialla e arancione, se la seconda casa si trova nello stesso comune, ci si può sempre andare tranne negli orari di coprifuoco;
  • esclusivamente in area gialla, se la seconda casa è nella stessa regione, ma in un diverso comune, ci si può andare per tutto il periodo, ad eccezione dei giorni 25 e 26 dicembre 2020 e 1° gennaio 2021.

I miei genitori vivono in una regione diversa dalla mia. Posso andare a trovarli per le feste?

Gli spostamenti per far vista ai proprio genitori o ad altri parenti e amici sono possibili per tutti solo se ci si muove tra regione gialla a regione gialla esclusivamente fino al 20 Dicembre 2020 e a partire dal 7 Gennaio 2021. (Nella giornata del 10 Dicembre si è iniziata a vagliare la possibilità di permettere gli spostamenti anche nelle giornate di Natale, santo Stefano e Capodanno verso e per i piccoli comuni)

I genitori separati/affidatari possono spostarsi tra il 21 dicembre e il 6 gennaio per andare in comuni/regioni diverse o all’estero per trascorrere le feste con i figli minorenni, nel rispetto dei provvedimenti del giudice o degli accordi con l’altro genitore?

Sì, come già precisato, questi spostamenti rientrano tra quelli motivati da “necessità”, pertanto non sono soggetti a limitazioni. Nel caso di spostamenti da/per l’estero, è comunque necessario consultare l’apposita sezione sul sito del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale per avere informazioni sulle specifiche prescrizioni sanitarie relative al Paese da cui si proviene o ci si deve recare.


Per ulteriori info clicca qui o chiama il 1254